IFRS17: Processo di raggruppamento dei contratti assicurativi

LE Unit of Account, il nuovo requisito introdotto dall’IFRS 17

Negli articoli precedenti abbiamo visto cosa c’è di nuovo nella gestione degli insurance Contracts e come riconoscere e definire i contratti assicurativi. Continuando a focalizzare l’attenzione sui tre pilastri di seguito illustrati, possiamo procedere con il secondo punto, oggetto dell’IFRS 17 Insurance Contracts: Aggregazione dei Contratti assicurativi.

In questo articolo andremo ad analizzare ed approfondire il processo di raggruppamento dei contratti assicurativi, partendo da una lista di singoli contratti fino ad arrivare all’ultimo livello di raggruppamento rappresentante le tanto discusse Unit of Account, un nuovo requisito introdotto dall’IFRS 17 e mai trattato con i precedenti principi contabili.

Reti S.p.A. -IFRS17 Processo di raggruppamento dei contratti assicurativi

L’IFRS17, come anticipato, introduce nuove indicazioni in merito al raggruppamento dei contratti, fornendo delle linee guida sull’aggregazione dei contratti assicurativi.

Il processo di raggruppamento dei singoli contratti assicurativi è strutturato su 3 livelli:

  1. Macro-classificazione in portafogli
  2. Anno di sottoscrizione
  3. Livello di profittabilità

Il primo raggruppamento avviene per una macro-classificazione in portafogli di contratti assicurativi sottoposti a medesimi rischi (es. rendite fisse a premio unico) e gestiti insieme.

Non si prevede che contratti appartamenti a diverse linee di prodotto (es. assicurazione vita a termine) abbiano rischi simili così come i contratti appartamenti a diverse linee di business, pertanto, questi saranno gestiti in diversi portafogli.

All’interno di ciascun portafoglio i contratti assicurativi vengono ulteriormente classificati per anno di sottoscrizione, basato su un periodo di emissione contratti inferiore ad un anno (Es. tutti i contratti emessi dal 10/06/2020 al 9/06/2021)

Lo IASB ha deciso di introdurre questo requisito come meccanismo per garantire che gli andamenti della redditività siano riportati in bilancio in modo tempestivo.

Infine, l’IFRS 17, richiede un raggruppamento di contratti assicurativi in funzione della profittabilità attesa. Pertanto, risulta necessario dividere i portafogli di contratti assicurativi in:

  • Contratti Onerosi al momento della rilevazione iniziale (se presenti)

Possiamo definire un contratto di assicurazione oneroso quando i flussi di cassa in uscita eccedono rispetto a quelli in entrata

  • Contratti Non Onerosi che al momento della rilevazione iniziale non hanno alcuna possibilità significativa di diventare onerosi, quindi contratti proficui all’inizio e con una profittabilità relativamente stabile.
  • Contratti Profittevoli rimanenti nel portafoglio (se presenti)

Questo ultimo raggruppamento, per profittabilità, determina le Unit of Account.

È possibile, quindi, affermare che Il nuovo principio contabile riduce la soggettività concessa dall’IFRS 4, definendo univocamente le fasi di riconoscimento, aggregazione, misurazione e rappresentazione dei contratti (ri)assicurativi.

È inoltre importante sapere che per la valutazione dei contratti assicurativi sarà necessario disporre di:

  • Dati contabili a livello di Unit of Account
  • Flussi prospettici a livello di Unit of Account

Le Imprese dovranno quindi modificare le regole per la generazione dei Model Point e implementare la gestione dei nuovi raggruppamenti nei processi di trasmissione dei dati contabili e nel dettaglio degli output dei motori di calcolo.

Una volta riconosciuti i contratti assicurativi, aggregati secondo le linee guida fornite dall’IFRS 17 come si procederà con la valutazione dei contratti assicurativi?

Lo vedremo e approfondiremo nel prossimo articolo: “Valutazione dei contratti assicurativi”. 

24 Aprile 2018
IFRS17: Il processo di raggruppamento dei contratti assicurativi ultima modifica: 2018-04-19T08:47:14+00:00 da admin

Post Correlati

error: I contenuti sono protetti