IoT & Smart city: la piattaforma Butler firmata Reti

Reti_Aperitivo Think: IoT & Butler

Kevin Ashton per primo nel 1999 utilizzò il termine “Internet of Things”. Si pensa che l’IOT cambierà radicalmente i nostri stili di vita, tanto da prevedere entro il 2020 oltre 25 miliardi di apparati IoT.

Con il Team Butler abbiamo esplorato questo affascinante mondo riunendoci davanti ad una soluzione tutta Lego!

Reti_Aperitivo Think: IoT & Butler

Kevin Ashton per primo nel 1999 utilizzò il termine “Internet of Things”. Si pensa che l’IOT cambierà radicalmente i nostri stili di vita, tanto da prevedere entro il 2020 oltre 25 miliardi di apparati IoT.

Con il Team Butler abbiamo esplorato questo affascinante mondo riunendoci davanti ad una soluzione tutta Lego!

Reti S.p.A. - Aperitivo IOT & Butler
…creativo, informativo, riflessivo.

“L’internet delle cose ha il potenziale per cambiare il mondo, così come fu per Internet. Forse anche di più” (Kevin Ashton)

Il 20 Aprile 2017 ci siamo ritrovati per parlare di IoT e della piattaforma Butler realizzata dal nostro team composto da Marco Acchini, Sebastiano Castello, Andrea Guzzo, Daniele Passarella e Andrea Rebolini.

Con loro siamo entrati nel dettaglio del mondo IoT, smart city e delle innovazioni che ci attendono ma soprattutto, abbiamo compreso gli ambiti di applicazione della nostra piattaforma Butler. Se ci fosse un’applicazione unica per prenotare l’armadietto della palestra, il posto in biblioteca, la scrivania a lavoro?

Post Correlati